Depuratori

Il compito del filtrodepuratore è quello di separare con un alto grado di efficienza le particelle di liquidi e solidi

dispersi nell'aria compressa.

Questa separazione avviene tramite l'utilizzo di un elemento filtrante speciale detto "cartuccia coalescente".

Particolarmente indicato per eliminare tracce di olio presenti nell'aria compressa.

Sia sul fronte che sul retro è presente un attacco (1/8" per taglia 1 e 1/4" per taglia 2) utilizzabile per

manometri, pressostati o come presa d'aria aggiuntiva; l'aria da qui prelevata non è depurata.

 

Componenti:

Corpo depuratore in tecnopolimero

Boccola IN/OUT in ottone OT58 nichelato o alluminio passivato per 3/4" e 1"

Cartuccia a coalescenza

Supporto cartuccia in tecnopolimero

Scarico condensa (RMSA)

Piastrina in tecnopolimero

Guarnizioni OR in NBR

Tazza trasparente in tecnopolimero

 

Funzionamento della cartuccia a coalescenza: 

L'aria in arrivo dalla rete ricca di impurità viene convogliata nella zona interna della cartuccia coalescente.

Da qui l'aria prosegue attraversando le microfibre incrociate che costituiscono la cartuccia stessa. E' durante

questo movimento che le particelle liquide investendo le microfibre incrociate vi aderiscono, poi, sospinte

dall'aria e per gravità, scorrono unendosi con altre microgocce ad ogni incrocio, aumentando così

gradualmente il proprio volume e dando origine al fenomeno fisico di coalescenza.

Al termine del loro moto le gocce si affacciano alla superficie esterna della cartuccia da dove si staccano per

depositarsi sul fondo del contenitore.

Poiché il liquido abbandona la cartuccia alla stessa portata delle gocce in arrivo, la cartuccia coalescente

funzionerebbe per un tempo indefinito.

Con la stessa efficienza vengono però catturate le particelle solide, che contrariamente alle gocce non

vengono drenate , quindi provocano l'intasamento della cartuccia. Per ovviare a questo inconveniente è

fondamentale assemblare a monte del filtrodepuratore un filtro da 5 µm che trattenga le parti solide.

 

Alcuni dati tecnici SY1:

Pressione massima ingresso: bar 15 - Mpa 1.5

Portata consigliata a 6.3 bar (0.63 MPa; 91 psi): Nl/min 460 - scfm 9

Temperatura min/max a 10 bar; 1MPa; 145 psi: -10°C./+50°C.

Capacità della tazza: 15 cm³

Posizione di montaggio: verticale

Attacco per prese d'aria supplementari (aria non depurata): 1/8" anteriore e posteriore

Portata delle prese d'aria supplementari a 6.3 bar: Nl/min 500

Viti di fissaggio a parete: N. 2 viti M4

Fluido: aria compressa  o altri gas inerti

Scarico della condensa RMSA:

rubinetto con scarico della condensa manuale e scarico automatico quando si toglie la pressione.

 

Alcuni dati tecnici SY2:

Pressione massima ingresso: bar 13 - Mpa 1.3

Portata consigliata a 6.3 bar (0.63 MPa; 91 psi): Nl/min 620 - scfm 37

Temperatura min/max a 10 bar; 1MPa; 145 psi: -10°C./+50°C.

Capacità della tazza: 40 cm³

Posizione di montaggio: verticale

Attacco per prese d'aria supplementari (aria non depurata): 1/4" anteriore e posteriore

Portata delle prese d'aria supplementari a 6.3 bar: Nl/min 1500

Viti di fissaggio a parete: N. 2 viti M5

Fluido: aria compressa  o altri gas inerti

Scarico della condensa RMSA:

rubinetto con scarico della condensa manuale e scarico automatico quando si toglie la pressione.

 

SERVICE LINE S.r.L. - Via Rivalta 14 - 10098 Rivoli (TO) - P.Iva 11463870011 | Made by: ArduinoADV

Ricerca per prezzo